L’ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

Vuoi tradurre in esperienze le conoscenze apprese in aula? Desideri completare le conoscenze rendendole competenze  spendibili sul mercato?

Partecipando ai ns percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro potrai arricchire il curriculum di esperienze pratiche, riuscirai a chiarire le possibilità di impiego in una società sempre più competitiva ed esigente e orientarti verso scelte formative precise o per il lavoro o per l’università.
I ns tutor (cfr art. 5 del D.Lgs. 15 aprile 2005, n. 77) ti affiancheranno in pieno accordo con l’istituzione scolastica, che vigilerà sul procedere del percorso e provvederà a certificare le competenze acquisite nel percorso. Sarà invece ns cura rilasciare attestati di frequenza, certificati di competenze e crediti.

IN TERRAS è presente nel Registro Nazionale per l’Alternanza Scuola Lavoro in cui sono inserite le imprese e gli enti pubblici disponibili per lo svolgimento dei percorsi.

Riferimenti Normativi: L’alternanza scuola-lavoro è uno dei punti qualificanti della legge di riforma de La Buona Scuola (n. 107/2015); si parla di essa ai commi dal 3 al 44 dell’articolo 1 della legge e sono sintetizzabili come segue:
– I percorsi di alternanza scuola lavoro sono inseriti nei piani triennali dell’offerta formativa;
– Tali percorsi servono ad incrementare le opportunità di lavoro e le capacità di orientamento degli studenti e sono attuati negli istituti tecnici per almeno 400 ore complessive e per i licei per almeno 200;
– L’alternanza scuola lavoro può essere svolta anche durante la sospensione delle attività didattiche secondo il programma formativo e le modalità di verifica dello stesso. In tale programma deve essere contenuta la modalità dell’impresa formativa simulata. L’alternanza scuola-lavoro può essere svolta anche all’estero.
– Sarà svolta dalla scuola (nei limiti delle risorse umane, finanziarie e strumentali disponibili) attività di formazione in materia di tutela della salute e della sicurezza dei luoghi di lavoro attraverso l’organizzazione di corsi rivolti agli studenti partecipanti al progetto.
– I percorsi formativi di alternanza scuola lavoro sono resi possibili dalle istituzioni scolastiche, sulla base di apposite convezioni stipulate con imprese, camere di commercio, industria, artigianato, commercio, agricoltura, terzo settore che sono disposti a ospitare lo studente per il periodo dell’apprendimento. Affinché si realizzi una convenzione, l’istituzione scolastica si impegna a fare un’attenta e accurata valutazione del territorio in cui va ad inserirsi. Dopo questa fase di studio, le scuole individuano le realtà produttive con le quali poter avviare collaborazioni concrete: queste assumeranno sia la forma di accordi ad ampio raggio, a valenza pluriennale, sia di convenzioni operative per la concreta realizzazione dei percorsi.

Richiedi informazioni attraverso il modulo

 

Condividi: